Attività

Attività svolte dall’associazione

L’ Associazione La Rete onlus si è costituita a fine 1999.

Scopi dell’Associazione sono  l’aiuto alle soggetti adolescenti e adulti maschi e femmine, sofferenti di una qualche forma di disturbo della condotta alimentare; lo studio e la ricerca sulla patologia; l’informazione e la sensibilizzazione al problema rivolta alla cittadinanza e a gruppi a rischio ( studenti scuole medie inferiori e superiori). Tutte attività gratuite.

 

Attività di informazione e sensibilizzazione verso i cittadini

Nei primi dieci anni di operatività  l’associazione, non disponendo di una sede operativa, ha svolto esclusivamente attività di informazione e sensibilizzazione alla problematica dei DCA rivolta alla cittadinanza e a gruppi target (studentesse, insegnanti, genitori),  organizzando diversi incontri pubblici e/o  partecipando a cicli di conferenze sulla salute e sul corretto rapporto con il proprio corpo, organizzate dagli organi del decentramento comunale (2000-2001-2005-2007-2008-2009-2011-2012) o altre associazioni culturali e professionali, quali  ”Il clan del Toro”, AveLL.onlus.

E’ stato reso disponibile un numero telefonico dedicato che è stato particolarmente utilizzato da  decine di genitori, di familiari di ragazze con comportamenti alimentari disfunzionali.

Questo impegno sul piano della prevenzione è continuato anche negli anni  successivi  al 2009 (apertura di una sede operativa) in parallelo all’attività di assistenza diretta nella sede.

Quattro sono state le partecipazioni a programmi di emittenti televisive locali sulla tematica  specifica.

Più di 2000 opuscoli sulla ricerca “Voglia di una vita leggera…” ( v. punto successivo) sono stati distribuiti a tutte le scuole medie superiori della Terraferma veneziana, ai medici di base, alle associazioni sportive giovanili e ad altri soggetti impegnati con i giovani, specie di sesso femminile.

 

Attività di aiuto 

Dal 2009 l’associazione ha operato in una sede propria in locazione a Marghera centro che si è protratta fino al 2016  ed è poi continuata nell’attuale sede  in viale San Marco 184  a Mestre.

L’attività interna è consistita in un aiuto concreto, per lo più la consulenza ed assistenza psicologica e psicoterapica,  tramite i propri soci specialisti, con  incontri – gratuiti –  individuali e familiari.

Al 2018  il totale delle ragazze/i  che hanno ottenuto un aiuto specialistico per una forma sub-clinica o conclamata di D.C.A  è di  282   ( in massima parte ragazze e donne adulte con storia di pregressa sofferenza) alle quali sono state erogate  n.1.114 prestazioni psicologiche/psicoterapiche  e , in misura più ridotta, dietologiche.

In collaborazione con l’associazione A.Ve.L.L. (Associazione che offre aiuto ai pazienti di malattie ematologiche)  è stato predisposto il progetto “ Vincere le paure “ che ha ottenuto un finanziamento dal Centro Servizio per il Volontariato della provincia di Venezia. Con l’acquisto di una versione informatizzata visivo/acustica del metodo Bio feedback, è stato possibile aiutare  45 persone –  sofferenti di invalidanti fobie, DAP, eccessiva reattività emotiva in situazioni stressanti – ad aumentare la loro capacità innata di autocontrollo emotivo.

Il metodo BFB è stato applicato con discreto successo ad alcuni casi di bulimia sub-clinica e conclamata.

L’attività è ancora in atto.

 

Attività di informazione e di sensibilizzazione verso gli studenti.

Sin dall’inizio dell’operatività dell’Associazione si è stabilito un proficuo rapporto con  gli Istituti Medi Superiori della Terraferma Veneziana, ai quali è stato inviato un opuscolo informativo sull’Associazione con offerta di collaborazione.

A seguito di ciò,  è iniziata una serie di incontri con i vari docenti responsabili delle attività di educazione alla salute (2001-2002)  che poi sono sfociati  in  cicli di incontri di informazione /prevenzione dei DCA per gli studenti/esse che si sono ripetuti negli anni scolastici successivi.

Sono stati interessati gli istituiti superiori di vari indirizzi a Chioggia, Dolo, Mirano, Venezia C.S., Mestre, Portogruaro e, fino all’a.s. 2018- 2019, sono state  coinvolte ed interessate  più di 3.000 studentesse e studenti, nonché una trentina di docenti.

Tale collaborazione con alcuni Istituti è ancora in essere.

Particolare menzione  meritano alcune di tali collaborazioni con gli studenti negli anni 2004 e 2007:

– 800 studenti di entrambi i sessi di due Istituti Superiori di Mestre hanno assistito- a gruppi di  100-130 unità-  alla rappresentazione dell’atto unico “Briciole” (trattante il tema dei conflitti adolescenziale del rischio di comparsa di un DCA)  interpretato dagli attori della Fondazione AIDA -Teatro per i giovani  di Verona.  E’ stata un’esperienza molto partecipata  dai ragazzi che hanno al termine,  chiesto molte e varie spiegazioni agli attori.

– A conclusione di un ciclo di incontri con gli studenti/tesse, un gruppo di questi assieme  al loro docente in Tecniche della Comunicazione di un Istituto di Mestre , hanno  chiesto l’aiuto dell’Associazione per creare uno spot (di 6”) e di un video ( di 15 ‘) sul tema dei DCA per presentarli ad un’iniziativa pubblica  “Good Food” organizzata dall’Ufficio Regionale per l’Educazione alla Salute.

Ancor oggi tali filmati sono usati dall’Associazione negli incontri con  gli studenti e suscitano in loro molto interesse per la modalità comunicativa usata  nei filmati.

2011

Realizzati degli stage informativi negli Istituti Superiori di Chioggia ( 250 studenti) e di  Dolo ( in totale 21.320 studenti) con la preziosa co-presenza di due indossatrici del Gruppo Curvy Can di Milano cui aderiscono modelle e indossatrici full-size impegnate a contrastare la pericolosa tendenza, in ambito della moda, di servirsi di modelle chiaramente in sottopeso o anoressiche.

L’esperienza vissuta delle indossatrici ha suscitato una forte impressione negli studenti/esse i quali hanno posto loro numerose e varie domande.

La collaborazione con alcuni Istituti è consolidata e viene iterata  di norma in ogni anno scolastico.

 2013

Proseguita la collaborazione con l’Istituto Superiore di Dolo  che ha interessato 120 studenti.

2017

Nel mese di febbraio è stata effettuata una serie di incontri con le classi IV e V di un Istituto Superiore per il Turismo di Mestre che ha interessato 593 ragazzi/e.

2018

E’ stato effettuato un ciclo di 5 incontri con gli studenti/esse (classi II e III)  dell’Istituto per il Turismo di Mestre  che ha interessato complessivamente 226 ragazzi/e  e che sarà iterato nel 2019. 

Ricerca e studio

In sintesi alcune fra le più significative:

2000-2001

Organizzazione di due (affollate) conferenze pubbliche sulla prevenzione dei D.C.A tenute dalla prof. Beatrice Bauer dl Centro Didattico di Milano.

Attività di tutto raggio laureanda in Psicologia con tesi sui DCA

2002

Relazione al Corso  di aggiornamento ECM per psicologi  presso la Clinica specializzata nel trattamento dei DCA “Villa Margherita” ad Arcuignano (VI).

2003

Relazione al seminario di studio “Disturbi del comportamento alimentare e programmazione socio-sanitaria locale”  organizzato dall’amministrazione Provincia di Venezia.

Vasta ricerca  sul rischio di un DCA  su di un campione casuale di 1062 ragazze e giovani donne , studentesse e lavoratrici e successiva pubblicazione dello studio sulla rivista scientifica “Attualità in Psicologia”.(ediz.Universitarie Romane 2003)

Con un finanziamento vinto nella partecipazione al concorso nazionale della COOP Adriatica, stampa  di 2.000 copie dell’opuscolo divulgativo “Voglia di una vita leggera… “ , nel quale  sono descritti, con linguaggio non tecnico, i risultati della ricerca e sua successiva  distribuzione ai 220 medici di base, ai presidi degli istituti superiori della provincia di Venezia (2006).

2004

Attività di tutoraggio di laureanda in Psicologia e presidente correlatore su tesi avente per oggetto la ricerca.

2005

Relazione sui D.C.A a due conferenze pubbliche sulla salute, organizzate dalla Municipalità di Mestre.

2006- 2012

Attività di tutoraggio a due laureande in Psicologia con tesi sui disturbi del comportamento alimentare e presidente correlatore di tesi (2008-2010).

Organizzazione del convegno “Specchio, specchio, delle mie brame… “ presso la Scuola Superiore di Scienze della Comunicazione dell’Università Salesiana di Venezia (2011).

Interventi preordinati sul tema in tre emittenti televisive locali (2010).

Partecipazione a due iniziative pubbliche sul tema organizzate dall’Assoc. Culturale Il Clan del Toro, a Treviso e a Bassano (2010).

Contattaci

6 + 11 =

Indirizzo

Sede operativa

Viale San Marco, 184/A

30173 Mestre (VE) - (fermata tram BOERIO)

Contatti

e. info@laretedca.it

t. 331.98.189.90

t. 338.76.93.639

Privacy e cookie policy